Elogio della leggerezza è un inno alla libertà, è la storia di dee felici che attraversano il mondo in punta di piedi Sono ghiotte, voraci,gioiose,rumorose e soprattutto hanno il potere di volare. Attraverso i quattro elementi, acqua fuoco aria e terra le divinità si occuperanno di rimettere le cose a posto nel mondo degli umani.
Elogio della Leggerezza, un progetto di Roberta Torre e Silvia Gribaudi

Regia e Testo: Roberta Torre

Coreografia:  Silvia Gribaudi

Drammaturgia : Roberta Torre e Silvia Gribaudi

In scena : Silvia Gribaudi, Lucilla Trapazzo, Fabiana Sera, Claudia Marsicano, Dolores Paulon, Rossana Turi, Donatella Liotta, Silvia Liotta, Alessia Zanchetta , Morena Cecchetti, Corinna Bologna

Musiche originali: Gianni Resta

Organizzazione : Alessandra Santagostino

Produzione:   Zebra Cultural Zoo e Teatro della Torre in collaborazione con La Corte Ospitale

“Sarebbe facile dare al tutto una valenza sociale. E’ così o si tratta semplicemente di una scelta artistica corrispondente ad un canone “diverso” di bellezza?

In scena ci saranno corpi femminili di taglia extralarge  con  Silvia Gribaudi, la coreografa che ha concepito con me il progetto. Non siamo mai state interessate alla valenza sociale della questione oversize. Il nostro è uno sguardo artistico, visionario. Lavoriamo sulle immagini e sull’immaginario del corpo.

E’ sempre forte per te il desiderio di cercare un linguaggio che permetta al teatro di “farsi vita”?
Il mio percorso teatrale e cinematografico nasce dal desiderio famelico  di fagocitare  la realtà e le persone reali. Ho mescolato nei miei film e nel mio teatro attori professionisti e persone comuni, portatrici di verità fisiche e gestualità quotidiane cariche di energia personale, portatori di segni precisi dell’ambiente da cui provenivano (…)”  Off Topic , James Cook, marzo 2015